Bernard Arnault, ceo LVMH

Doppia promozione sui titoli Lvmh firmati da Credit Suisse. In attesa che il conglomerato del lusso alzi il velo sui conti 2010, in calendario il prossimo 4 febbraio, gli analisti della banca svizzera hanno alzato il giudizio di acquisto delle azioni a overweight (da neutral), con un ritocco del target price a 135 da 125 euro.  L’iniezione di ottimismo sul numero uno al mondo nel lusso parte dal presupposto che le vendite realizzate dal gruppo franese durante le scorse festività siano state più forti delle attese. Fattore che ha spinto gli esperti a rivedere al rialzo le stime sugli utili 2011-2012 del 3 per cento circa rispetto alle precedente previsioni. Per quanto riguarda invece le proiezioni per l’anno 2010, Credit Suisse mette in conto un giro d’affari a 20,3 miliardi di euro con una crescita organica del 13 per cento, un profitto operativo di 4,3 miliardi di euro a fronte di utile per azione pari a 5,3 euro (+33 per cento).

Annunci