Il 2011 sarà un anno all’insegna della ripresa per le azioni delle compagnie aeree del Vecchio Continente. Pur in presenza di un rincaro dei prezzi dei carburanti, il settore dovrebbe proseguire sul rettilineo della crescita, mostrando un andamento superiore a quella del mercato. A dirlo sono gli analisti della banca inglese Barclays che, in un lunga analisi sul comparto, si dicono favorevolmente colpiti dal recente rafforzamento della crescita dei ricavi. Nel complesso giudicato con un rating ‘positive’, gli esperti di Barclays suggeriscono agli investitori di concentrarsi su Air-France-Klm e British Airways (a fine gennaio Iag, in seguito alla recente fusione  con Iberia). Entrambi i titoli – si legge nello studio – mostrano un potenziale di rialzo del 30 per cento circa rispetto ai livelli attuali a fronte del + 20 per cento atteso per il settore nel suo complesso.  Sui due titoli svetta un rating overweight con prezzi obiettivi fissati a 18,50 euro per Air France – Klm e 3,7 sterline per British Airways. Un overweight campeggia anche sulle azioni Iberia (target price 4,20 euro), mentre Lufthansa (19,5 euro) e Ryanair (4,7 euro) devono accontentarsi di un equalweight. Peggio se la passa easyJet giudicata underweight con un prezzo obiettivo fermo a 4,90 sterline.

Annunci