da Uomini&Business (maggio 2010)

Non ci sono dubbi. Siamo definitivamente entrati nell’era dei telefonini «social», ovvero la nuova generazione di smartphone dedicati a tutti coloro che non possono più fare a meno dei social network. Accesso preferenziale alla Rete, scambio di dati in mobilità, design appetibile sono le caratteristiche principali di questa nuova famiglia di «telefonini intelligenti». Che si affacciano sul mercato con un punto di forza: il costo contenuto. L’obiettivo è ovviamente conquistare il pubblico più giovane, la fetta di utenti che non perde occasione per collegarsi a Internet e comunicare con amici e familiari . Ma che allo stesso tempo non dispone di grandi budget.

Già nei mesi scorsi, diverse società avevano lanciato i primi modelli. Ora, nel ricco piatto dei social phone adesso saltano a piedi uniti anche due big come Microsoft e Nokia.

La prima ha da poche settimane presentato a San Francisco i suoi Kin, Kin One e Kin Two. Progettati da Microsoft e realizzati da Sharp con la collaborazione di Verizon Wireless e Vodafone, i due social phone della casa di Redmond si differenziano tra loro per forma e capacità. One è piccolo e compatto, trova facilmente posto in tasca e può essere usato con una sola mano. Two è dotato di tastiera e schermo più ampio, dispone di una maggiore memoria, di una fotocamera con risoluzione superiore ed è in grado di registrare video in HD. Le due fotocamere, rispettivamente da 5 e 8 megapixel, garantiscono una nitidità dell’immagine anche in condizione di luce scarsa, grazie ad un sistema di stabilizzazione e un brillante flash LumiLed.  Ma il punto forte dei due telefoni è rappresentato dalle funzioni social. Kin raccoglie automaticamente gli aggiornamenti dei social network di Microsoft e di altri servizi come Facebook, Myspace e Twitter, rendendoli facilmente accessibili in un unico punto del telefono. Tutte le attività effettuate sui due dispositivi (sms, chiamate, foto, video e contatti) sono inoltre disponibili online, accedendo da qualsiasi browser ai servizi cloud di Microsoft, uno spazio dati online di ogni utente. Grazie a Kin Studio, il cuore software del telefono, verrà eseguito automaticamente il backup di sms, chiamate, foto, video e contatti, in modo da creare una sorta di diario digitale personalizzato.

I due telefonini avranno accesso a contenuti e software per Zune, la piattaforma multimediale che Microsoft oppone alla combinazione iPod/iTunes di Apple. In pratica i due smartphone potranno ospitare musica, video, radio FM e riproduzione di podcast. Con un abbonamento Zune Pass sarà possibile accedere ai brani nello Zune Marketplace e acquistare contenuti multimediali. I Kin saranno distribuiti negli Usa da Verizon Wireless da maggio, mentre in Europa arriveranno in autunno con Vodafone. Nessuna indicazione è stata finora fornita sul prezzo: «Il fattore costo – affermano gli analisti – è un fattore determinante nella guerra per la conquista di quote di mercato. Con Kin Microsoft punta a recuperare il terreno perso nel campo della telefonia mobile, dove per anni si è tenuta lontana dall’ideazione dell’hardware, limitandosi solo al software, ovvero al sistema operativo chiamato Windows Mobile».

All’attacco di Microsoft, Nokia; primo produttore al mondo di cellulari, non perde tempo e risponde con Everyone Connect, servizio che porta i social network, la chat e la messaggistica istantanea su tre modelli di fascia medio/bassa. L’obiettivo è ovviamente raggiungere quella fascia di pubblica che non può o non vuole spendere 500-600 euro per un telefonino, offrendo funzionalità finora non integrate in maniera efficiente sui modelli più economici. In particolare il Nokia C3 si candida a futuro bestseller: È il primo della sua gamma ad essere dotato di tastiera estesa QWERTY, e anche il primo a consentire l’accesso ai social network direttamente dall’homescreen. Gli utenti hanno la possibilità di visualizzare, commentare, aggiornare il proprio status e persino di taggare e condividere fotografie e video sui social network preferiti. E’ dotato di Ovi Mail e Ovi Chat, connettività Wi-Fi, una fotocamera da 2 megapixel. Il display a colori da 2,4 pollici e il supporto per memory card fino a 8GB. Disponibile ad un prezzo stimato di 90 euro, tasse e sovvenzioni escluse, la distribuzione del Nokia C3 è prevista per il secondo trimestre del 2010 in una vasta gamma di colori, tra cui oro bianco, grigio ardesia e fucsia.

Nella fascia più alta, troviamo il Nokia C6.. Si tratta in pratica di uno smartphone basato su Symbian che combina i vantaggi di un touch screen da 3,2 pollici con una tastiera slide completamente estraibile. L’ampio schermo semplifica l’esperienza di navigazione, oltre a consentire l’accesso ai feed di Facebook direttamente dall’homescreen. Disponibile a partire dal secondo trimestre 2010 ad un prezzo stimato di 220 euro, tasse e sovvenzioni escluse, il Nokia C6 dispone di una fotocamera da 5 megapixel di elevata qualità con autofocus e flash, oltre a Ovi Maps con navigazione pedonale e veicolare gratuita.

Completa il trio, Nokia E5. Creato per coloro che desiderano essere produttivi sia nella vita professionale, sia in quella privata, l’ E5 basato su Symbian segue le fortunate orme dei dispositivi Nokia E72 e Nokia E63. L’ultimo nato della casa finlandese unisce servizi e applicazioni adatte al mondo del lavoro, con tutte le funzionalità di social networking e intrattenimento. Grazie all’accesso diretto a oltre il 90 per cento delle e-mail aziendali tramite Mail for Exchange e IBM Lotus Notes Traveler è facile tenersi in contatto da qualsiasi luogo ci si trovi.Il prezzo stimato del Nokia E5 è di 180 euro tasse e sovvenzioni escluse e sarà disponibile a partire dal terzo trimestre 2010.

Annunci